03/04/2024

Lower Automation – “Lower Automation” [Zegema Beach Records]

A tre anni di distanza dalll’uscita del loro secondo EP acclamato dalla critica “Shoebox Companion”, il trio noise/math-rock di Chicago Lower Automation torna ora con il loro primo full-length.
La release ufficiale è il 12 luglio tramite Zegema Beach Records sulla distanza di 10 tracce, con i Lower Automation che si spingono costantemente oltre offrendo una miscela esplosiva, frenetica e creativa di mathcore, noise-rock, metal e punk.

I Lower Automation, propongono una miscela esplosiva frenetica e creativa di mathcore, noise-rock, metal e punk, qualcosa dal devastante impatto sonoro e non potrebbe essere diversamente visto che le tracce hanno una durata media di due minuti.

Un sound tecnico, aggressivo, con una linea vocale che esalta l’album andando a rendere l’ascolto davvero intenso e coinvolgente. Ottimo la preparazione tecnica della band che riesce a proporre tracce con cambi di tempo repentini e timide pause musicali che spiazzano piacevolemente l’ascolto. Ed è proprio questa caratteristica che determiba una buona dinamica su tutto l’ascolto.

I Lower Automation, si concedono anche ad innesti più melodici senza rinunciare a riff più elaborati e dal notevole tasso energico. Ci ricordano un pò i Dillinger Escape Plan o se preferite i The Jesus Lizard, rimane il fatto che la band voleva fare l’album più strano che potesse e così è stato.

Bella sorpresa questi Lower Automation, che dimostrano ottima sinergia ed una stupefacente preparazione tecnica, ci vediamo, anzi ci sentiamo, il 12 Luglio con il loro nuovo omonimo album.

8.0/10

Tracklist:

  1. 6 Degrees from Phrenology
  2. Father’s Shirt is a Dress on Me
  3. Paper Cuts
  4. Locust Bean Gum
  5. Old Sparky
  6. Dressed in Camo, Hyped to the Teeth
  7. Dread
  8. Vegan Neuroscientist
  9. Combover
  10. Ruiner

About The Author